Nulla è più sensuale del corpo di una donna, figuriamoci quando sotto i riflettori ce ne sono due o più, pronti a fondersi insieme.
Il lesbismo ha sempre avuto una carica erotica di fronte alla quale gli uomini hanno difficoltà e restare immuni.
I rapporti omosessuali tra donne sono stati profusamente narrati e illustrati sin dai tempi più antichi (basti pensare agli affreschi di Pompei), tuttavia, una bella fetta del materiale che ha visto la luce precedentemente alla prima epoca moderna, è stato irrimediabilmente perduto.
A dispetto di ciò, però, risulta certamente chiaro che buona parte di testi e immagini a sfondo erotico-pornografico lesbico era destinato a un pubblico prevalentemente maschile.
Quest’ultimo, infatti, molto spesso e ancora oggi proietta negli incontri saffici le proprie fantasie.
Agli albori del cinema e della televisione, le scene lesbo erano considerate un tabù, ma ora questo tipo di trasgressione non rappresenta più un problema, anzi, a partire dagli anni sessanta è stato posto al centro di un vero e proprio genere a sé stante, fino a diventare un fenomeno mainstream a partire dal decennio successivo.
Carezze, giochi di lingua, stimolazione di seno e capezzoli, divertimenti con sex toys: il tocco morbido di una donna sa dar vita a una forma più eccitante e carnale di rapporto, e tutto questo accade mentre in tal modo viene esaltata la bellezza delle curve femminili senza veli.
Descritto da tutti come più intimo e soft, numeri alla mano, il porno lesbo vede crescere i suoi consensi sempre di più.
Donne giovani o mature, corpi mozzafiato ritratti in evoluzioni saffiche: tutto questo ti aspetta su Hot Club.
A godersi questi clip, lo sappiamo bene, non sarà soltanto un pubblico maschile: anche le donne su Hot Club sono libere di esplorare mondi che magari non scoprirebbero mai nella loro vita reale, ma dai quali si trovano attratte anche soltanto per osservare e imparare qualcosa.
Il pubblico femminile, stando ai sondaggi, vuole sesso autentico, piacevole, non degradante e ha bisogno di più della semplice penetrazione per raggiungere l’eccitazione.