La carica sessuale prodotta da bicipiti, petti muscolosi e gambe tornite non ha pari e ve ne renderete conto passando in rassegna i clip gay per voi selezionati da Hot Club.
Il porno Gay vanta una lunghissima storia: l'omoerotismo, infatti, contrariamente a quanto si pensa, è stato da sempre una costante nella fotografia e nel cinema, sin dall’epoca della loro invenzione.
Se poi si è passati ad un tipo di educazione che ha preferito per molto tempo “velare” qualsiasi tipo di rappresentazione sessuale per evitare di violare le cosidette “regole sull'oscenità”, oggi finalmente non c’è più nessun limite alla pubblicazione di materiale di questo tipo e la raffigurazione di un bel corpo maschile nudo non rappresenta più un atto illegale.
I primi fotogrammi spinti, gay e bisessuali, vennero girati attorno agli anni venti, quando venne prodotta e distribuita la pellicola francese Le menage moderne du Madame Butterfly, un film in bianco e nero, la cui durata ammontava a pochi minuti; ma per parlare di pornografia gay vera e propria bisogna attendere gli anni ’70, quando venne distribuito nelle sale Boys in the Sand.
Ben presto il genere porno gay ha iniziato a ruotare attorno alle figure statuarie di culturisti e atleti.
Con l’avvento dei VHS prima e della tecnologia streaming dopo, il genere pornografico gay ha visto aumentare esponenzialmente i suoi contenuti, per la gioia del suo pubblico.
Tra i nuovi pionieri della pornografia gay cui essere grati, un posto d’onore spetta al pornodivo e regista Michael Lucas che, al timone della sua casa di produzione, ha dato vita a un nuovo modo per realizzare film hard gay: si tratta di film realizzati con un alto budget, ma anche ricchi di contenuti che non siano esclusivamente scene di sesso; tali pellicole infatti poggiano su una solida trama e una realistica sceneggiatura.
Non frenatevi e non date spazio a pregiudizi: Hot Club vi farà esplorare le mille sfaccettature di un mondo che nessun altro ha mai osato lasciarvi vedere.