Wicked Pictures

Nel cinema tradizionale esistono poche case di produzione con budget miliardari e con la possibilità di influenzare l’industria e il mercato del cinema in tutto il mondo. 

Ma, case di produzione con un tale blasone e con un tale potere esistono anche nel denso e sfaccettato mondo del cinema a luci rosse. 

Wicked Pictures è senza dubbio una di queste, una casa di produzione tra le più famose del mondo, una di quelle aziende per cui tutti i più importanti attori e registi vorrebbero lavorare.

Wicked Pictures fu fondata nel 1993 da Steve Orenstein con l’aiuto di Brad e Cynthya Willis e ha sede a Canoga Park, in California. 

I tre colleghi e amici erano appassionati di cinema pornografico e decisero di lanciarsi in questa grande avventura. 

Il successo fu immediato e attirò l’attenzione di nomi importanti del mondo hard a stelle e strisce come Chasey Lain, la prima “Girl Wicked”. 

Successivamente, alla corte di Steve Orenstein arrivò una certa Jenna Jameson, che proprio sotto l’egida Wicked fu premiata come miglior stella nascente, come miglior attrice e per la migliore scena di sesso in una straordinaria edizione degli Avn Awards, stabilendo un record mai più ripetuto da nessun’altra casa di produzione e da nessun’altra attrice. 

Inutile dire che un risultato del genere nella più importante rassegna cinematografica hard del globo valse alla casa fondata da Steve Orenstein un notevole incremento di credibilità agli occhi di un pubblico, quello americano, sempre alla ricerca di punti di riferimento solidi, soprattutto nel mondo della pornografia. 

Da quei primi, ruggenti successi, sono passati più di 20 anni e nemmeno la rigida politica aziendale che, sin dal 2004, impone l’utilizzo del profilattico in tutte le performance filmate ha influenzato negativamente fatturato e utili della Wicked Pictures. 

La sensibilità di Steve Orenstein e soci nei confronti del tema della diffusione di malattie come l’HIV non è mai venuta meno. E per decisione del boss, dopo la positività di un attore all’HIV riscontrata nel 2010, la Wicked Pictures ha sospeso la produzione filmica per effettuare controlli su tutti i performer. 

Ad ogni modo, dopo Jenna Jameson, per gli studi di Canoga Park sono passate le migliori attrici pornografiche, da Serenity a Missy, da Stephanie Swift a Alexa Rae, da Devinn Lane a Sydnee Steele, per poi arrivare alle contemporanee Stormy Daniels, Jessica Drake, Kaylani Lei, Asa Akira e Riley Steele. 

Nomi di primissimo piano, che in 23 anni di presenza nel mercato della produzione e della distribuzione hanno fatto vincere a Wicked ben 28 premi internazionali tra Avn Awards e XBIZ Awards e che le hanno fatto guadagnare una serie sconfinata di nomination.