Hanna Harper

hanna-harper-sul-divano
hanna-harper-dorme-nuda
hanna-harper-primo-piano
hanna-harper-in-topless

Ragazza tranquilla, Hannah Harper lo è meno quando si tratta di performance pornografiche. 

È il 1983 quando, a Brixham, nel Regno Unito, nasce la splendida Hannah. La sua è una piccola cittadina di pescatori con un’atmosfera tranquilla e serena nella quale lei può crescere lontana dai miasmi delle metropoli moderne. I suoi genitori lavorano in un campeggio vicino e lei studia al College di South Devon, dove eccelle in discipline quali psicologia, media, danza e teatro. La classica “secchiona” – o meglio: la classica secchiona con qualcosa in più. 

Se fin qui la biografia di Hannah sembra quella di migliaia e migliaia di ragazzine comuni dell’Inghilterra è perché lei è stata ragazza nella media almeno fino al 2001. 

Il lavoro che le cambia la vita giunge direttamente da Londra. Troppo alta, troppo sensuale, troppo formosa e perfetta nel fisico, troppo bella per non fare la modella. E così la pulce nell’orecchio le viene messa dal fidanzato di allora, veramente lungimirante, se non fosse che con questa mossa si è lasciato sfuggire una delle donne adesso più desiderate del pianeta. 

Nella capitale inglese Hannah inizia a posare per gli scatti dei fotografi di riviste di moda e softcore. Il passo successivo avviene un anno dopo ed ha luogo in un’altra capitale, questa volta la capitale del porno, Los Angeles. Comincia con produzioni amatoriali che fanno capo alla TM Video Productions, presso i cui studi la straordinaria perla inglese comincia a dedicarsi a scene sempre più spinte conquistandosi l’affetto di tutti. Tanta spontaneità e naturalezza sorprendono i produttori di case più grandi che cominciano ad interessarsi a lei. 

Ottiene la prima produzione professionale nel film End Games, nel quale recita con Ben Dover. In questo caso le forme bellissime che da quel piccolo paese di pescatori sono state immortalate in una produzione hard internazionale, risultano veramente irresistibili. Nel 2002 infatti, ai NightMoves Award vince il premio di Miglior Attrice Emergente scelta dai fan. Una investitura importante per chi solo un anno prima si limitava a scatti fotografici senza pretese particolari. 

Ma a proposito di scatti fotografici: nello stesso 2002 la rivista Penthouse la nomina Pet Of The Month del mese di aprile, confermando la sempre maggiore attenzione che Hannah riesce a convogliare su di sé. Grazie ad una maggiore esperienza e capacità di apparire, i film totali ai quali ha preso parte sfiorano i 200 nel ruolo di attrice. 

Dietro la macchina da presa, Hannah ha invece finora sperimentato le sue doti in 5 film, raggiungendo buoni risultati, in alcuni casi degni di nota. Qualche titolo? In quel 2002 di grandi successi Hannah compare in Gallery of Sin 5 e 6, negli episodi 17, 19 e 20 di Pussyman’s Decadent Diva. Sperimenta nuovi generi con Anal Angels (2003) e Assploitations 2 (2003); si dedica al ruolo di Milf in Milf Extreme (2012). 

Con lei, hanno voluto legarsi mediante contratti in esclusiva la Legend e la Sin City Video, due case di livello americane che hanno dedicato alla bellezza di Hannah non poche risorse. Nel 2007 giunge un’altra nomination importante a Miglior Scena di Sesso di Gruppo agli AVN Awards. 

Ultimamente Hannah ha preferito riprendere un po’ di quella tranquillità che ha caratterizzato gli albori della sua vita prima del porno. Lo studio della psicologia rimane per lei una occupazione su cui contare per il futuro, anche se rimane difficile immaginarsela concentrata sui libri dopo le centinaia di performance che i suoi fan hanno potuto ammirare. 

Della sua vita privata, Hannah non ama parlare e divulgare notizie e fatti personali. Di fatto, lascia la gestione del suo sito personale alla casa di produzione di turno che ne caratterizza la vita lavorativa, dedicandosi allo studio e allo sport durante il suo poco tempo libero. 

Il nome di Hannah è noto anche nel settore degli strip club americani e nelle migliori riviste per uomini in USA: il suo fascino risponde a quella particolare tipologia a metà fra timidezza ed esplosività che da sempre attrare la stragrande maggioranza del pubblico maschile. Sarà per questo, in fondo, che tutti i risultati da lei raggiunti sono frutto del sostegno che i suoi fan le hanno da sempre offerto.